Il satellite FC10 costituisce una delle possibili espansioni su BUS di edificio per le centrali PB. Dispone di 8 ingressi a riferimento variabile casuale o fisso, di due uscite a relè e di 6 uscite open collector disponibili in morsettiera. Le sue ridotte dimensioni lo rendono adatto ad essere alloggiato in scatole di derivazione installate nei vari ambienti da proteggere. La programmazione dell’indirizzo logico è effettuabile attraverso un dip switch presente a bordo della scheda stessa.
Dispone di segnalazioni luminose per lo stato di attività della CPU, del BUS e dell’integrità dei fusibili presenti a bordo scheda. Dotato di microswitch a levetta per consentire la protezione antiapertura del contenitore in cui viene alloggiato.

Allestimenti e codice ordinazione
FC 10 (Contenitore metallico IP66)
Con 8 ingressi a riferimento variabile casuale o fisso, 2 uscite a relè e 6 uscite open collector (tutte le uscite sono disponibili in morsettiera).
Dimensioni 16,5x19,2x8,2 cm (hxlxp)
FC 10/P (Contenitore plastico IP56)
Con 8 ingressi a riferimento variabile casuale o fisso, 2 uscite a relè e 6 uscite open collector (tutte le uscite sono disponibili in morsettiera).
Dimensioni 15,5x20x8 cm (hxlxp)
PB 208 (Senza contenitore)
Scheda con 8 ingressi a riferimento variabile casuale o fisso, 2 uscite a relè e 6 uscite open collector (tutte le uscite sono disponibili in morsettiera). Fornita con accessori per fissaggio. Dimensioni 10,3x15,6x2,5 cm (hxlxp).
Personalizzabile (su richiesta)
Ad esempio 2 schede PB 208 in contenitore plastico
IP 56 per ottenere un’espansione a 16 ingressi e
16 uscite. Dimensioni 19,5x25x9,7 cm (hxlxp)

Alimentazione
12Vcc protetta da fusibile. Fusibile di protezione sulla tensione di ingresso.

Assorbimento
60mA

Protezione
Antiapertura del contenitore tramite microswitch a levetta montato sulla scheda elettronica.

Connessioni
La connessione al BUS si effettua tramite cavo schermato 2 x1,5mmq per lunghezze del BUS non superiori ai mt. 1500

Optional
Scheda diramatore di BUS (PB 220 in versione “singola” o “tris”) per consentire di ottenere rami di BUS isolati ed indipendenti tra loro.